Salute

In un momento nel quale l’aumento della popolazione anziana, dovrebbe portare a rafforzare le strutture di supporto al mondo della Sanità, ad Osimo la popolazione ha registrato una forte diminuzione dei servizi. Ospedale divenuto una succursale dell’INRCA,  depauperato di una serie di servizi, maggiori difficoltà per i cittadini di usufruire del servizio pubblico, sempre più ricorso all’assistenza sanitaria privata.

 Come rispondere quindi alla domanda di salute degli Osimani? Con OSIMO città della salute!

  • CASE DELLA SALUTE. Servizi Sanitari di prossimità nel territorio, facilmente accessibili, aperti tutti i giorni (compresi i festivi), capaci di fornire una risposta di primo livello, in cui operano medici di famiglia, l’infermiere di Comunità, medici specialisti, operatori socioassistenziali, assistenti sanitari, assistenti sociali. Saranno eseguiti anche esami del sangue, esami diagnostici e il controllo periodico delle più comuni malattie (ad esempio: diabete, ipertensione arteriosa)
  • Riportare le nascite a Osimo con la CASA MATERNITÀ. Una struttura con  le caratteristiche di  ospitalità e calore proprie di una casa, sotto la scrupolosa e professionale attenzione delle ostetriche. Seguono la gravidanza fisiologica , con         assistenza del travaglio, parto e postpartum  ed eventuale  servizio di accompagnamen-to in ospedale se richiesto dalla donna o dalle condizioni cliniche
  • Ospedale: è necessario un ospedale ben funzionante, dotato di servizi efficienti. Occorre dare impulso alla ultimazione in tempi rapidi del nuovo Ospedale Inrca dell’Aspio, dove avranno risposta i problemi di salute che richiedono una degenza ospedaliera. Però nella nuova struttura mancheranno i reparti di ginecologia e pediatria
  • Progetto Osimo promuoverà campagne di Prevenzione e di Educazione Sanitaria per l’adozione di un corretto stile di vita di cura, promuovendo gli screening per  la prevenzione e la diagnosi precoce delle principali malattie croniche.